ACCEDI

Password dimenticata?

×
Seguici su Instagram Feed RSS Seguici su YouTube

Barzellette e aforismi

Il più grande archivio di barzellette, aforismi e indovinelli del web! Visita anche il nostro forum con un'enorme raccolta di barzellette e testi divertenti inviati dai nostri utenti.
Aforismi Aforismi (317)
Animali Animali (23)
Calcio Calcio (20)
Carabinieri Carabinieri (164)
Colmi e freddure Colmi e freddure (209)
Dal dottore Dal dottore (66)
Donne Donne (27)
Indovinelli Indovinelli (27)
Politica Politica (27)
Professioni Professioni (18)
Religione Religione (42)
Scuola Scuola (59)
Tecnologia Tecnologia (35)
Uomini Uomini (16)
Varie Varie (37)

Le barzellette più divertenti

Un contadino ha due figli, uno pessimista e uno ottimista.
Le stesse cose sono viste sempre diversamente da due ottiche opposte sia a scuola, che nella vita o nell'amore.
Ad esempio: un bel voto è visto così dal pessimista: "Ahimè, rischio di essere visto male dai miei compagni, e poi rischio di non studiare più e quindi di andare male in futuro...".
Al contrario l'ottimista se prende un cattivo voto dice: "Bene, così in futuro mi impegnerò di più, ecc.".
Il contadino afflitto da tale situazione decide di recarsi dal medico per trovare una soluzione e questi gli suggerisce: "Tu hai due stalle. Per il prossimo compleanno metti una bella moto in una stalla regalandola al pessimista e un sacco di letame nella seconda stalla regalandolo all'ottimista".
Arriva il giorno del compleanno e il contadino dice ai rispettivi figli di entrare nelle rispettive stalle per ritirare il regalo.
Il pessimista entra e trova la moto: "Ahimè, e se ho un incidente, e se me la rubano, chi è più sfortunato di me!". L'ottimista entra nell'altra stalla e poichè dopo un'ora non è ancora uscito, il padre va a vedere e trova il figlio tutto sporco di letame che dice: "Eppure qui sotto ci deve pur essere una moto...!".

Pubblicata nella categoria Dal dottore

E' notte. Mario il camionista sta percorrendo una strada statale fra i boschi.
All'improvviso sente alla radio: "Edizione straordinaria del GR1.
Atterrati vicino ad Arezzo degli extraterrestri: sono alti 70 cm, hanno occhi di fuoco e viaggiano su strani oggetti volanti non identificati, dotati di luci lampeggianti bluastre".
Mario ha un sussulto! "Vuoi vedere che quelle luci nel bosco due Km prima erano..!?!?...nooo..!..i..io..che incontro i primi extraterrestri...giornali... tv...interviste...che occasione!". Con il cuore in gola inverte la marcia del suo Tir dirigendosi verso le luci lampeggianti intraviste fra la boscaglia.
Abbandona il mezzo e si addentra tra i cespugli, avvicinandosi sempre più al fascio di luci, cuore a 240 battiti e intravedendo dietro al cespuglio uno strano essere come rannicchiato con gli occhi contratti: "Ehi... io Mario... ca... camionista..!".
Una voce da dietro il cespuglio: "IO GIULIO, AUTISTA DI AMBULANZA E STO CAGANDO...!"

Pubblicata nella categoria Professioni

Realmente accaduta agli esami di Storia all'Università (Facoltà di Lettere): interrogazione su Garibaldi.
Chiede il docente: "Come si chiamava il luogotenente di Garibaldi, sempre vicino al Generale in tutte le battaglie?".
Lo studente risponde prontamente: "Nino Biperio".
"Come??" chiede il professore.
Lo studente insiste e alla fine per dimostrare che ha ragione tira fuori gli appunti della lezione dove ha scritto: Bi... x... io.

Pubblicata nella categoria Scuola

Una coppia si reca in vacanza sulle rive di un bel laghetto.
Il marito ama andare a pescare in barca sul lago, mentre alla moglie piace leggere un bel libro.
Una mattina il marito decide di restarsene a casa a dormire e allora la moglie decide di prendere la barca e di andare a leggere un buon libro in mezzo al lago.
Mentre sta leggendo viene affiancata dalla barca della Guardia Costiera e il militare le chiede cosa stia facendo.
Lei candidamente gli risponde: "Sto leggendo il mio libro".
Il militare le dice che lei si trova in una zona in cui è vietato pescare.
Lei, sempre candidamente, gli risponde: "Va bene, ma io non sto pescando".
Il militare replica: "Ma lei possiede tutto l'equipaggiamento. Le devo fare la multa!".
Allora la donna, stanca della poca ragionevolezza del militare, gli dice: "Se lei mi fa la multa io l'accuserò di avermi violentato".
Il militare, scioccato, replica: "Ma io non vi ho neppure toccato!".
E la donna: "Certo! Ma lei ha tutto l'equipaggiamento!".

Pubblicata nella categoria Donne

Nella savana africana mamma gazzella sta spiegando alla figlioletta cosa vuol dire per loro vivere lì...
"Vedi, figliola, questa è la dura legge della natura. Ogni mattina all'alba una gazzella si sveglia, si alza ed inizia a correre e subito dopo anche il leone si sveglia e comincia a rincorrerla..."
La piccola gazzella rimugina sulle parole della madre e poi risponde: "Sai che ti dico mamma? Che io da qui in avanti dormirò molto, molto, moltissimo e mi alzerò tardissimo!"

Pubblicata nella categoria Animali

Dopo 25 anni di matrimonio, ho guardato mia moglie e le ho detto: "Cara, 25 anni fa, avevamo un piccolo appartamento, una vecchia auto, si dormiva su un divano, guardavamo la tv in bianco e nero su un televisore 10 pollici ma io dormivo con una bella e giovane bionda di 25 anni.
Ora abbiamo una casa da 500.000 euro, una BMW da 50.000 euro, un letto ad acqua, un televisore al plasma da 50 pollici, ma io dormo con una vecchia di 50 anni".
Mia moglie è stata rapidissima nel rispondermi e mi ha detto: "Non hai che da trovarti una giovane bionda di 25 anni ed io farò in modo che tu ti ritrovi in un piccolo appartamento con una vecchia auto e che tu dorma sul divano guardando la tv in bianco e nero da 10 pollici".

Pubblicata nella categoria Uomini

L'insegnate di geografia chiede alla classe: "Se la Terra è rotonda come mai non cadiamo giù?".
Pierino risponde subito: "Per la legge di gravità, signorina".
"Giustissimo, Pierino" commenta l'insegnante.
Un altro studente alza la mano e chiede all'insegnate: "Che cosa succedeva prima che la legge venisse promulgata?".

Pubblicata nella categoria Scuola

Due amici muoiono in un incidente.
Uno dei due, che in vita si era sempre comportato bene, si ritrova subito dopo in Paradiso, ma con sua grande sorpresa non trova l'amico.
Chiede notizie a San Pietro e scopre che l'amico è finito all'inferno.
Visti i suoi buoni precedenti in vita ottiene da San Pietro di poter andare a trovare un'ultima volta l'amico.
Questi lo porta in giro per l'inferno e con sua grande sorpresa scopre che è formato da boschi verdissimi, e da viali dove passeggiano bellissime fanciulle nude e provocanti.
Allora chiede all'amico dannato: "Ma queste donne si possono solo vedere o si possono anche... ".
"Certo, se vuoi, ti puoi appartare con quella che preferisci nel bosco".
L'amico sceglie la migliore e si apparta nel bosco.
Dopo un'ora riemerge tutto sudato e affaticato e urla all'amico: "Ma è un'ora che cerco un buco, ma non sono riuscito a trovarlo! ".
E l'amico: "Certo, è questo l'inferno!".

Pubblicata nella categoria Religione