ACCEDI

Attendere, registrazione in corso...

Password dimenticata?

×

REGISTRATI

Registrati gratis su Fuoriditesta.it, il più grande sito umoristico italiano.

Attendere, registrazione in corso...

Iscriviti usando il tuo indirizzo e-mail

Hai già un account? Accedi al sito

×
Seguici su Google+ Feed RSS Seguici su YouTube

Barzellette sugli uomini

Una coppia di anziani coniugi sta festeggiando il 75° anniversario di matrimonio in un ristorante decisamente chic. Alla fine della cena, il marito si rivolge affabilmente alla moglie e le chiede: “Cara, c'è una cosa che ti vorrei chiedere. Mi ha sempre colpito il fatto che il nostro decimo figlio non assomiglia per niente agli altri 9. Ora ti assicuro che questi 75 anni insieme sono stati un'esperienza stupenda e la tua risposta non potrà in alcun modo cambiare questo mio pensiero, ma io debbo sapere la verità...egli ha un padre differente?
La moglie, incapace di guardare negli occhi il marito, china la testa e dopo un paio di minuti di pausa confessa: “Sì, caro, è così.”
L'uomo è profondamente abbattuto, in fondo sperava solo di sbagliarsi. Con le lacrime agli occhi chiede: “E dimmi, chi è il padre?”
Nuovamente la donna abbassa la testa ed è in vistoso imbarazzo, non vorrebbe dire la verità al marito, ma è commossa dal suo candore e quindi con un filo di voce risponde: “Tu!”
Dopo 25 anni di matrimonio, ho guardato mia moglie e le ho detto: "Cara, 25 anni fa, avevamo un piccolo appartamento, una vecchia auto, si dormiva su un divano, guardavamo la tv in bianco e nero su un televisore 10 pollici ma io dormivo con una bella e giovane bionda di 25 anni.
Ora abbiamo una casa da 500.000 euro, una BMW da 50.000 euro, un letto ad acqua, un televisore al plasma da 50 pollici, ma io dormo con una vecchia di 50 anni".
Mia moglie è stata rapidissima nel rispondermi e mi ha detto: "Non hai che da trovarti una giovane bionda di 25 anni ed io farò in modo che tu ti ritrovi in un piccolo appartamento con una vecchia auto e che tu dorma sul divano guardando la tv in bianco e nero da 10 pollici".
Lettera d'amore.
Mia adorata Sarah, ti amo più di quanto le parole possano dire.
Per te scalerei le vette più alte del mondo, attraverserei i deserti più desolati e le lande più fredde del Polo Nord.
Ti amo.
P.S. Vengo a trovarti domenica, se non piove.
Un tale entra in un supermercato e nota una bella donna che lo guarda incessantemente. Finalmente lui si fa coraggio e le chiede:
"Scusi, forse ci conosciamo?"
La signora risponde:
"Credo che lei sia il padre di uno dei miei bambini."
Lui ci pensa su un minuto poi decide che questo bambino di cui lei parla sia il risultato dell'unica volta che lui tradì la moglie. Così dice alla donna:
"Sei tu la stripper che saltò fuori dalla torta alla festa d'addio al celibato del mio miglior amico, cinque anni fà? Quella con cui feci sesso sul tavolo della piscina mentre la tua amica mi frustava le natiche scoperte?"
La donna lo guarda con orrore e dice:
"No, io sono la maestra di suo figlio."
Un giovanotto al padre della ragazza:
"Signore, io voglio sposare sua figlia! Sono venuto a chiedere la sua approvazione!"
Il padre: "Ha già visto sua madre, cioè mia moglie?"
"Sì signore, ma preferisco sua figlia!"
Liceo privato retto dalla Chiesa.
Dopo molta insistenza da parte degli allievi viene deciso di inserire un corso di educazione sessuale e viene incaricata dell'insegnamento una bella e provocante professoressa.
E già dalla prima lezione gli studenti non fanno altro che allungare le mani: chi le tocca le cosce, chi le tette, chi il sedere, chi i fianchi.
La professoressa, già dopo mezz'ora, non ne può più e protesta: "Ma insomma la volete smettere!".
E uno dei ragazzi: "Ma, professoressa, l'ha detto il vescovo".
"Che cosa?!?". "Sì, quando abbiamo fatto la richiesta del corso i preti hanno chiesto il nulla osta del vescovo che ha detto: 'Va bene, ma con molto tatto'!".
Due extraterrestri, lui alto e muscoloso, lei tutta curve, atterrano vicino alla villa di due terrestri che, passati i primi attimi di paura, cercano di fraternizzare.
I terrestri offrono loro cibo, poi chiacchierano e alla sera decidono di fare all’amore scambiandosi di coppia.
Così in camera da letto i due si spogliano, ma per la donna terrestre c’è una grande delusione: l'alieno possiede un cosino minuscolo.
L'alieno però si tira l'orecchio destro e, meraviglia, il suo cosino si allunga a dismisura.
La donna spalanca gli occhi: "Sì, ora non è male come lunghezza, però è un po' misero come diametro...".
Allora l'alieno si tira l'orecchio sinistro e il suo coso si allarga e diventa enorme.
Così per tutta la notte fanno l’amore.
La mattina dopo i 4 fanno colazione e poi i due alieni ripartono.
La donna allora si rivolge al marito: "Caro, è stata una esperienza spaziale... e a te, dimmi, come è andata?".
"Non saprei, che strane abitudini! Per tutta la notte non ha fatto che tirarmi le orecchie!".
"Ma tu quando fai all'amore parli con tua moglie?".
"Sì, se mi telefona...".
Due amici, uno pescatore e uno cacciatore, si narrano ogni volta le rispettive avventure, ma con gli anni sparano frottole sempre più grosse.
Un giorno decidono di dirsi per il futuro sempre la verità. Giorni dopo si vedono e il pescatore racconta: "Ieri sono stato a pescare e ho preso un'anguilla di 20 metri!".
"Boom!".
"Ma eravamo d'accordo che nessuno metteva in dubbio i racconti dell'altro".
"Va bene, ci credo".
E' la volta del cacciatore di raccontare le sue avventure: "Ieri sono stato sui monti e ho abbattuto un alce enorme, ma sono stato sorpreso dal guardiacaccia e quindi gli ho dovuto sparare".
"Ma cosa mi dici?".
"Certo! Poi sono scappato in auto, ma mi ha fermato la polizia e allora sono stato costretto a sparare pure a loro".
"Ma va la', ma cosa mi dici?".
"E poi mi sono nascosto in un bar e sono stato circondato da una folla che mi voleva linciare; allora ho preso il fucile...".
"E la miseria! Non mi vorrai far credere che...".
E il cacciatore: "Senti, o accorci l'anguilla o faccio una strage!".
Albergo in riva al lago frequentato da esperti pescatori.
Si presenta una coppia di giovani sposini teneramente abbracciati.
Il portiere pensando che i due siano in viaggio di nozze dà loro la stanza rosa confetto, ma si stupisce molto quando dopo cena vede uscire l'uomo con la canna e con tutti gli arnesi della pesca e lo vede ritornare la mattina dopo all'alba.
Così succede per diversi giorni di seguito.
Un giorno, fattosi coraggio, ferma l'uomo e gli chiede come mai invece di andare a pescare non faccia all'amore con sua moglie.
L'uomo tranquillamente risponde: "Non ci penso neanche! Ha la gonorrea".
Ma il portiere insiste: "Ma allora perchè non fate l'amore orale?".
"Eh no! Ha la piorrea!".
E il portiere: "Ma allora fate l'amore anale!".
E l'uomo: "Neanche quello! Ha la diarrea!".
E il portiere sconvolto: "Santo cielo! Gonorrea, diarrea, piorrea, ma perchè l'ha sposata?".
"Sapesse che vermi che ha!".
Un tizio adora andare a pescare per cui tutti i week-end sono consacrati alla sua passione.
Qualunque sia il tempo lui parte per le sue zone preferite di pesca.
Un week-end il tempo è talmente brutto (pioggia, neve, freddo) che il nostro amico rinuncia alla pesca e ritorna a casa poco dopo essere uscito.
Appena tornato a casa, sono le 9, si spoglia e raggiunge la moglie ancora a letto.
Egli si sdraia a letto accanto a lei dicendo: "Pffff che tempaccio oggi, cara".
E sua moglie: "Eh sì.
E quell'idiota di mio marito è partito per la pesca!".
Lei: Penso sempre a te.
Lui: Io mai, per questo ci compensiamo.
Se un uomo non perde la testa per amore, non ha la testa.
Lui: "Leggo nei tuoi occhi che mi ami".
Lei: "Analfabeta!!!"
"Il mio sogno sarebbe quello di comprare una casetta in montagna e passarci il resto della mia vita con la donna che amo".
"E perchè non lo fai?".
"Mia moglie non vuole..."
Lei: "Caro, dimmi la verità... Quanto è grande il tuo amore per me?".
Lui: "Mah... Circa venti centimetri".

1

Pagina 1 di 1 - 16 risultati