ACCEDI

Attendere, registrazione in corso...

Password dimenticata?

×

REGISTRATI

Registrati gratis su Fuoriditesta.it, il più grande sito umoristico italiano.

Attendere, registrazione in corso...

Iscriviti usando il tuo indirizzo e-mail

Hai già un account? Accedi al sito

×
Seguici su Google+ Feed RSS Seguici su YouTube

Barzellette sulle donne

Una ragazza deve festeggiare la festa delle donna con le sue amiche e guida di fretta, non accorgendosi che un'auto le sta per arrivare addosso.
L'impatto è forte ma i due autisti restano illesi ed escono dalle rispettive auto; nell'altra macchina viaggiava un giovane uomo, e la ragazza non appena lo vede gli dice:
"Non posso crederci, le nostre macchine sono distrutte noi siamo illesi! Tu sei un uomo e io una donna, credo che sia un segno del destino, dovevamo incontrarci!"
Colpito da quelle parole, il ragazzo risponde: "Si, sono d'accordo, è un miracolo, un vero segno del cielo".
La donna prende una bottiglia dalla sua auto e continua: "In macchina avevo dello spumante per festeggiare l'8 marzo con le mie amiche, la bottiglia è intatta. Il fato voleva che noi bevessimo per celebrare il nostro incontro!"
Il ragazzo annuisce, stappa la bottiglia e ne beve una buona metà, poi la passa la donna e le chiede:
"Beh, ma tu non bevi?"
"No no, io aspetto che arrivi la polizia!"
La fidanzata, bionda, chiama disperata il suo ragazzo:
"Caro sono triste e disperata, ho comprato un puzzle ma non riesco a far combaciare neppure una tessera!"
Allora lui teneramente:
"Scusa tesoro ma se c'è il disegno sulla scatola, basta guardare quello..."
E lei ormai sull'orlo di una crisi di nervi:
"Si amore è un gallo, però proprio non ci riesco, sono disperata!!"
E lui, sempre galante:
"Non ti preoccupare cara, adesso arrivo... così vediamo..."
Arriva il fidanzato, si siede al tavolo, guarda la ragazza, lei lo guarda, lui torna a guardare lei:
"Amore, facciamo una cosa, rimettiamo i corn-flakes nella scatola e non diciamo niente a nessuno, ok?"
Che differenza c'è tra la chiesa e la donna?
Nella chiesa prima si entra e poi si prega, con la donna prima si prega e poi si entra!
Un bambino chiede al padre: "Papà, qual è la differenza tra teoria e realtà ?".
Il papà risponde: "Semplice, vai da tua madre e chiedile se andrebbe a letto con Marlon Brando per un milione di Euro e poi vai da tua sorella e chiedile se si farebbe scopare da Brad Pitt per un milione di Euro, poi torna qui e te lo spiego...".
Il bambino corre dalla mamma e le chiede se andrebbe con Marlon per un milione di Euro.
La madre risponde sommessamente: "Non lo dire a tuo padre, ma credo proprio di sì".
Il bambino si affaccia alla porta della camera della sorella e le chiede se Brad Pitt potrebbe divertirsi con lei per un milione di Euro.
La sorellina risponde: "Ma lo farei senza pensarci due volte!".
Il bambino torna dal padre e commenta: "Sai papà ? Credo di avere capito.
In teoria siamo più ricchi di due milioni di Euro, in pratica abitiamo con due zoccole....".
Ci sono un bimbo e una bimba che si incontrano in un parco, ognuno di loro ha in mano un bustone. Il bimbo dice alla bimba (tirando fuori dal suo bustone una palla): "Io ho questa palla e tu non ce l'hai pappappero!" e la bimba risponde: "Ce l'ho ce l'ho ce l'ho!". Allora il bimbo tira fuori un pupazzo e dice alla bimba: "Io ho questo pupazzo e tu non ce l'hai pappappero!" e lei risponde: "ce l'ho ce l'ho ce l'ho". Allora il bimbo tira fuori una penna e le dice: "Io ho questa penna e tu non ce l'hai pappappero!" e lei gli risponde: "Ce l'ho ce l'ho ce l'ho!". A questo punto punto il bimbo ormai è esasperato e allora dice alla bimba slacciandosi i pantaloni: "Io ho questo e tu non ce l'hai pappappero!" e allora la bimba dice piangendo: "Non ce l'ho...". Il giorno dopo i bimbi si riincontrano e la bimba dice al bimbo: "La mia mamma mi ha detto che io con questa di quelli ne posso avere quanti ne voglio!"
"Mi parli dell'apparato genitale maschile".
"Sì, dunque, è composto da un osso...".
"Le sarà SEMBRATO, signorina...".
Una donna si presenta al posto di Polizia dicendo che vuole denunciare un'aggressione.
Il poliziotto le chiede: "Cosa è successo?".
E lei racconta: "Sono una ricercatrice e lavoro all'Università; questo pomeriggio ero rimasta sola in Istituto quando si è spenta la luce e un uomo mi ha violentata".
Il poliziotto le chiede: "Signorina, ha qualche sospetto di chi possa essere stato?". "Penso sia stato il Direttore".
"E come mai ne è così sicura?".
"Ma, perchè ho dovuto fare tutto da sola!".
Studio del professore universitario. E' orario di ricevimento degli studenti.
Bussano alla porta ed entra una stupenda bionda, alta, con tacchia alti, minigonna vertiginosa e maglietta aderente.
"In che cosa posso esserle d'aiuto?" chiede il docente.
La ragazza si siede accavallando le gambe e lasciando vedere bellissime gambe inguainate da calze e reggicalze neri e, rivolgendosi al professore con voce suadente, dice: "Ho bisogno di parlarle perchè desidero superare l'esame a tutti i costi. Sono disposta a qualsiasi cosa".
Il professore la guarda malizioso e le chiede: "Ma lei è proprio disposta a fare qualsiasi cosa?".
"Sì, pur di essere promossa!".
"Ma lei che cosa intende per qualsiasi cosa?".
E la ragazza, avvicinandosi al viso del professore gli sussurra in un orecchio: "Qualsiasi cosa è... qualsiasi cosa!".
Il professore allora si alza dalla sua cattedra, si avvicina alla ragazza passandole dietro le spalle e le sussurra anche lui nell'orecchio: "Allora anche studiare?".
Università: lezione di Biologia.
Il prof parla con tono serio e distaccato dell'alto livello di glucosio presente nel seme maschile. Una ragazza alza la mano e chiede: "Se ho ben capito nel seme c'è molto glucosio, come nello zucchero?".
"E' esatto" risponde il prof aggiungendo dati statistici.
La ragazza alza ancora la mano e chiede: "Ma allora perchè non è dolce?".
Dopo un momento di sbando e di silenzio la classe esplode in una risata grassa; la faccia della ragazza diventa paonazza e rendendosi conto della gaffe, raccoglie i libri e esce dalla classe.
Mentre sta uscendo dalla classe giunge la risposta compassata del prof, totalmente serio: "Non è dolce perchè le papille gustative che percepiscono i gusti dolci sono sulla punta della lingua e non in fondo, vicino alla gola..."
Un professore universitario di economia di Bologna aveva la brutta abitudine di fare delle insinuazioni pesanti di tipo sessuale durante le sue lezioni.
Le studentesse erano oramai stufe di questo comportamento per cui un giorno si misero d'accordo che alla prima occasione le donne si sarebbero alzate tutte quante e sarebbero uscite dall'aula per protesta.
Il giorno dopo il professore durante la lezione dice: "Voi sapete che malgrado un elevato tasso di disoccupazione, in Italia c'è ancora bisogno di mano d'opera... Ad esempio, c'è una penuria di prostitute a Roma...".
A quelle parole le ragazze si fanno un cenno di accordo e decidono di alzarsi ed andarsene tutte insieme per protesta.
Il professore le osserva con fare innocente e grida loro dietro: "Su, signorine, non accalcatevi all'uscita.
Il prossimo aereo per Roma decolla solo stasera".
Mia sorella soffre d'asma.
Ieri nel bel mezzo di un attacco ha ricevuto una telefonata oscena di un maniaco. Dopo un po' il tizio ha detto: "Ma ti ho chiamato io o mi hai chiamato tu?".
Lei: "Hai visto, tu che ti lamenti tanto che sto troppo al telefono? Ci ho messo solo 10 minuti".
Lui: "Bene! E chi era?".
Lei: "Mah, uno che aveva sbagliato numero!".
Le donne si dividono in due categorie: quelle col cellulare e quelle con la cellulite.
Noi donne stiamo molto al telefono... per tenere la linea.
Signora agitata telefona ai pompieri: "Venite presto! La mia casa sta bruciando!".
I pompieri: "Va bene, arriviamo, ma ci dica come fare per arrivare a casa sua".
La signora: "Eh? Ma con quel camioncino rosso, no?"
"E' un mese che mia moglie sta seguendo una dieta!".
"E i risultati?".
"Non l'ha ancora raggiunta!".
Una donna si reca in un negozio di articoli sportivi per comprare una canna da pesca da regalare al marito per il suo compleanno.
Nel negozio dietro la cassa l’unico impiegato è un tizio con gli occhiali scuri e un cane che le chiede: "Posso aiutarla?".
"Certo, vorrei una canna da pesca, mi può parlare di questa?".
Il venditore le dice: "Sono spiacente, signora, ma sono cieco e non posso vedere la canna a cui lei si riferisce.
Tuttavia se la prende e me la porta qui io sono in grado di descrivergliela in base al rumore che fa".
La signora prende la canna e la porta alla cassa dal rivenditore cieco.
Questi la agita e dice: "Questa è una Zebco 250, in fibra di vetro, da 6 pollici, a media gittata. Costa 25 Euro".
La signora dice: "Eccezionale!" e prende un'altra canna.
Il rivenditore la agita e dice: "Questa è una Orion 35C, di grafite, da 6 pollici, a lunga gittata, da usare con una attrezzatura ultra-leggera. Costa 40 Euro".
Notevolmente colpita la signora decide di comprare la seconda canna.
Nel mentre la signora si lascia sfuggire un gran peto rumoroso e puzzolente, ma pensa di non scusarsi con l’uomo dato che è cieco e che non ha idea di chi lei sia.
Il venditore alla cassa dice: "Allora, fanno 45 Euro".
E la signora: "Ma come? 45 Euro? Lei aveva detto 40 Euro!".
"Certo, signora, 40 Euro per la canna, 3 Euro per il richiamo dell’anitra e 2 Euro per l'esca a base di vermi".
Una coppia si reca in vacanza sulle rive di un bel laghetto.
Il marito ama andare a pescare in barca sul lago, mentre alla moglie piace leggere un bel libro.
Una mattina il marito decide di restarsene a casa a dormire e allora la moglie decide di prendere la barca e di andare a leggere un buon libro in mezzo al lago.
Mentre sta leggendo viene affiancata dalla barca della Guardia Costiera e il militare le chiede cosa stia facendo.
Lei candidamente gli risponde: "Sto leggendo il mio libro".
Il militare le dice che lei si trova in una zona in cui è vietato pescare.
Lei, sempre candidamente, gli risponde: "Va bene, ma io non sto pescando".
Il militare replica: "Ma lei possiede tutto l'equipaggiamento. Le devo fare la multa!".
Allora la donna, stanca della poca ragionevolezza del militare, gli dice: "Se lei mi fa la multa io l'accuserò di avermi violentato".
Il militare, scioccato, replica: "Ma io non vi ho neppure toccato!".
E la donna: "Certo! Ma lei ha tutto l'equipaggiamento!".

Pagina 1 di 2 - 27 risultati