ACCEDI

Attendere, registrazione in corso...

Password dimenticata?

×

REGISTRATI

Registrati gratis su Fuoriditesta.it, il più grande sito umoristico italiano.

Attendere, registrazione in corso...

Iscriviti usando il tuo indirizzo e-mail

Hai già un account? Accedi al sito

×
Seguici su Google+ Feed RSS Seguici su YouTube

Barzellette, colmi e freddure

Qual è il colmo per un computer?
Non avere programmi per la serata!
Mio padre è psicologo, mio fratello disegnatore grafico ed io sono architetto.
Meno male che mia sorella è prostituta e mantiene la famiglia.
"E il grosso è fatto" disse la mamma di Ferrara quando partorì.
"Ahi ahi" disse il pisolino mentre tutti lo schiacciavano.
"Tutti possono sbagliare" come disse il riccio scendendo dalla spazzola.
"Grazie per essere venuto" gli disse lei dopo un paio d'ore.
"Chi s'è visto s'è visto!" disse lo specchio rotto.
"Grazie mille" come disse Garibaldi dopo aver conquistato le due Sicilie.
"E' meglio tagliar corto" come disse il sarto al nano.
"Siamo agli sgoccioli" come disse il rubinetto guasto.
"Sai, l'importante è essere cortesi, così i clienti ritornano volentieri" disse il becchino ad un collega.
"Dio t'assista" come disse un tassista ad un collega.
"Ed io che ti avevo sempre stimato" come disse il geometra misurando un campo.
"Quando giungerà il mio momento voglio essere cremato" disse il cornetto.
"Ma... sogno... o son destro?" disse un mancino svegliandosi una mattina.
"Eccomi interconnesso con l'internet fognario mondiale" come disse un mio amico sedendosi sulla tazza del cesso.
"E' una vitaccia" disse il cacciavite.
"Quanto sei volgare!" come disse il latino all'italiano.

Pagina 1 di 12 - 209 risultati