ACCEDI

Attendere, registrazione in corso...

Password dimenticata?

×

REGISTRATI

Registrati gratis su Fuoriditesta.it, il più grande sito umoristico italiano.

Attendere, registrazione in corso...

Iscriviti usando il tuo indirizzo e-mail

Hai già un account? Accedi al sito

×
Seguici su Google+ Feed RSS Seguici su YouTube

Nel 2015 i selfie hanno fatto più vittime degli squali

Il 2015 si chiude con una strana curiosità: ci sono stati più morti per i selfie che per gli squali.
Condividi su Facebook Condividi su Google+ Condividi su Twitter Successiva »
Nel 2015 i selfie hanno fatto più vittime degli squali

A prima vista questa notizia può far ridere, ma se ci riflettiamo, capiamo che la direzione verso cui sta andando la società non è molto rassicurante. Il 2015, infatti, si chiude con più vittime a causa dei selfie che a causa degli attacchi di squali.

Le morti causate da selfie confermate, nel 2015, sono state 12, contro 8 morti causate dagli squali. La maggior parte sono state cadute accidentali ma c'è anche chi ha perso la vita per farsi una foto con un treno in arrivo.

Le persone morte facendosi dei selfie hanno in media tra i 18 e i 22 anni, tra le vittime, però, c'è anche un giapponese di 66 anni che è caduto dalle scale mentre cercava di farsi una foto di fronte al Taj Mahal, in India.

C'è poi chi ha perso la vita per farsi un selfie con un toro, durante una corrida in Spagna. E' addirittura nata una pagina su Wikipedia che tiene traccia delle morti o dei gravi incidenti che si sono verificati a causa dei selfie. Vale davvero la pena rischiare così tanto per fare una foto da mettere sui social?

Mercoledì 30 Dicembre 2015, di Fuoriditesta.it

Video consigliato


Altre notizie assurde